La lavorazione del vetro soffiato

La lavorazione del vetro soffiato è tra le più antiche in assoluto: infatti, sono stati i fenici i primi maestri vetrai che hanno dato vita ad oggetti in vetro. Il vetro soffiato prende questo nome poichè è il risultato del soffio magico all’interno di una lunga canna eseguito da artigiani esperti. Non appena si sente parlare di vetro soffiato, la prima cosa che viene in mente è Murano. Infatti i migliori maestri vetrai si trovano proprio qui che lavorano uno dei vetri più famosi al mondo, frutto della pregiata lavorazione artigianale e secoli di storia.

Il vetro viene prodotto con sabbia silicea a cui vengono aggiunti ossidi di potassio e di sodio che stabilizzano le proprietà fisiche e meccaniche. Il vetro soffiato viene creato attraverso una lunga canna all’interno della quale si soffia il vetro che si sta modellando. E’ proprio attraverso il soffio che il vetro viene modellato e gli viene data una forma. Questa lavorazione è chiamata a soffio libero poichè viene utilizzata l’aria e semplici strumenti Un’altra tecnica di lavorazione del vetro soffiato è chiamata a soffio in stampo, poichè il vetro incandescente viene fatto espandere all’interno di uno stampo. Attraverso la lavorazione del vetro soffiato vengono realizzati diverse sculture come vasi, lampadari, calici ed oggettistica in generale.

Vetreria Artistica a Venezia

Se sei alla ricerca di una Vetreria Artistica a Venezia, Emmedue fa proprio al caso tuo. Grazie alla pregiata lavorazione del vetro soffiato, realizza delle splendide sculture e oggettistica di ogni genere. Ogni oggetto in vetro può essere personalizzato in base alle richieste del cliente così da ottenere un oggetto davvero unico ed interamente realizzato a mano. Se ti ha incuriosito l’articolo e desideri ricevere maggiori informazioni a riguardo, ti invitiamo a contattare la Vetreria D’arte attraverso il link che trovi in questo articolo.